mercoledì 13 giugno 2012

Ah, che bella l’Italia


Sono stata un paio di settimane nella madre patria. Prima di partire, la mia amica svizzera (di Zurigo) mi ha detto, in italiano “ah, che bella l’Italia”. E aveva ragione. Il clima e’ favoloso, fresco non umido, un po’ di vento, assolato quando e’ il momento. Il cielo e’ blu, non ci sono nuvole minacciose (o se ci sono e’ una minaccia generalizzata!), ci sono i colori dei campi coltivati, il verde dei boschi, le case sono basse, i palazzi monumentali (sono arrivata il giorno del giro d’Italia a Milano, che spettacolo!). Non me la ricordavo cosi’ bella, o forse non ci ho mai fatto caso piu’ di tanto, quasi quasi mi viene la lacrimuccia!! E poi non ci sono tanti occhi a mandorla in giro (in metro mi sono sorpresa ad ascoltare una conversazione tra alcuni ragazzi cinesi per vedere se parlavano la stessa lingua di qui!), quando entri nei supermercati o nei centri commerciali non ti arriva la botta di gelo che ti fa rimpiangere di non essere uscita col golfino, puoi parcheggiare la macchina piu’ o meno ovunque (pero’ ho preso la multa, bravo Pisapia!), il vino costa il giusto e si puo’ bere in liberta’ senza che la tua temperatura salga di alcuni gradi nel giro di un quarto d’ora. Certo poi giri per le strade e incontri un sacco di gente con la faccia di quello “sono mejo io”, che se la tirano come se fossero i piu’ fighi e i piu’ impegnati del pianeta, una puzza sotto il naso da rimanerci secchi. Ma eravamo anche noi cosi’??? Io di sicuro!! Ho un amico che da tanti anni vive all’estero e ogni volta che viene a Milano attacca con la tiritera del come se la tirano i milanesi, ma chi pensano di essere. E io: ma dai smettila, sei il solito snob! E adesso mi sono ritrovata a pensare la stessa cosa. Che sia vero????
E poi ci sono quelli coi SUV e gli occhiali a specchio (ma sono ancora di moda?), i cani coi padroni incivili che sporcano i marciapiedi, le polemiche infinite per nulla in tv, la recessione, la burocrazia imperante, il gratta e sosta, uh quante ne posso dire.

E poi ci sono loro, i miei amici, le persone che conosco, gli amici degli amici, insomma quelli che fanno bello questo paese, anche se le cose non funzionano come si vorrebbe. Per quelli che siamo riusciti  a vedere e per quelli che questa volta abbiamo mancato, grazie per essere come siete, o meglio per essere come siamo. Ah che bella l’Italia se tutti fossero cosi’!!!






6 commenti:

  1. Marinaaaaaaaaaaaaaaaa............mi hai fatto scendere la lacrimuccia!
    E che è? Invecchiando mi diventi sentimentale?!!!
    Comunque hai ragione: tutto vero quello che hai scritto!

    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooo, e' che volevo far salire un po' l'audience! Son contenta che concordi!

      Elimina
    2. http://www.youtube.com/watch?v=LAyMYQY91sY


      e baci!

      Elimina
    3. Ecco, non mi riferivo proprio a tutti, tutti, tutti.......

      Elimina
  2. parole sante marì… riconosco la nostalgia dell’immigrata!
    quante volte mi hai sentito dire che… però la luce di roma, il cielo di ottobre di casa mia, il sole che scalda…
    ti diranno che basta fare meno di cento km a sud o nord per trovare il bel tempo
    e tu guardandoli penserai ai raggi di sole che al mattino bucano le persiane della tua camera da letto… non a cento km ma nella tua camera da letto
    poi passa… ci si abitua… si scoprono altri colori, altre temperature, altre stagioni… e ti piacciono, le conosci, le impari e diventano anch’esse tue
    vedrai che singapore e il suo clima ti sembreranno meravigliose... se è successo a me! :)

    e la gente che conosci? quella ci penserai e ti mancherà… non incontrerai all’esselunga di singapore nessuno per caso
    non il compagno di liceo, la sorella del tuo amico del mare, il tuo l’ex capo
    non incontrerai nessuno che ti conosce, che conosce la tua storia e ti sentirai un po’ sospesa
    ma poi passa anche questo anzi sarai più grande, più cresciuta

    quello che resiste negli anni da immigrati… ti avviso… è l’esilio gastronomico… la pizza bianca mamma mia!!… ancora calda, quella di roscioli… me la sogno…
    ancora riempio lo zaino di broccoli e carciofi romaneschi e li impacchetto sul freccia rossa
    e tu? come sei messa a polenta taragna? te la fai spedire? :)))

    RispondiElimina
  3. per ora solo parmigiano e acciughe!!!

    RispondiElimina